[WD_FB id="1"]

Come prepararsi al triathlon

Le consapevolezze che un atleta deve avere prima di affrontare un percorso di allenamento triathlon

Scegli le gare che più ti stuzzicano.
Non farti guidare dalle mode ma preferisci ciò che serve per te.
Scegli un allenatore triathlon e costruite insieme un percorso annuale.Alla fine e solo alla fine tirerete le somme.
Rispetta il tuo corpo e i tuoi tempi.
La tua “carrozzeria” ha un pò di anni : prosegui con allenamenti triathlon seri, ma rispetta il tuo fisico.
Non forzare le tappe : il tuo miglioramento per una corretta preparazione triathlon sarà lento ma costante.
Non esistono scorciatoie negli allenamenti triathlon: non avere fretta ma fatti consegnare dal tuo coach degli obiettivi intermedi come verifica.
Condividi le tue scelte con chi ti sta vicino : sarai più forte.
Prova a stupirti e a metterti in gioco. Ogni allenamento o può darti delle soddisfazioni e delle sensazioni differenti.
Fatti guidare al fine di passare dello stato emotivo dello “sperare di” allo stato di essere cosciente di “essere in grado di”.
Acquisisci conoscenze e consapevolezze.
Fai la tua strada guardandoti sempre intorno ma senza seguire chiunque passi.
Cammina con le tue scarpe!

Il recupero dopo una gara di Triathlon

l’importanza del lavoro di recupero e l’inserimento dello stesso in un percorso di allenamento triathlon

Ieri si è svolto il Triathlon Olimpico di Bellagio il cui percorso ciclistico comprendeva la mitica ascesa della Madonna del Ghisallo (dove si trova il Museo del Ciclismo).
I tre giorni successivi alla gara faccio svolgere ai miei atleti un lavoro di allenamento triathlon di recupero attivo a bassa intensità per le tre discipline alternato a un giorno di riposo.
Durante il giorno di riposo è bene inserire , se si può, una seduta di massaggio, di Yoga o di Pankafit al fine migliorare il recupero muscolare.
Dopo aver disteso o massaggiato la muscolatura è preferibile non svolgere alcuna seduta di allenamento triathlon nella giornata.